Scura e' la notte, luminose le stelle

Broks

Titolo:

Scura e' la notte, luminose le stelle


Autore:

Paul Broks


Prezzo:

€ 30.00


Pagine:

325


Formato:

brossura 150 x 210


ISBN:

9788899591342



Dopo la morte della moglie Kate, Paul Broks, noto neuropsicologo inglese, si trova ad affrontare una delle esperienze più dolorose e insieme più profonde della sua vita: l’esplorazione del lutto e del dolore che ne deriva.

Inizia così un viaggio di conoscenza che lo porterà a confrontarsi con il proprio passato e il ricordo dell’amore che lo ha legato e lo lega ancora a Kate, e soprattutto con ciò che sino a quel momento non è riuscito a vedere davvero, di sé e del mondo che lo circonda.

Per farlo non saranno sufficienti i mezzi scientifici di cui dispone, ma dovrà avventurarsi in territori incerti e visionari quali quelli del mito, della letteratura e delle teorie quantistiche della fisica contemporanea, interrogandosi sul mistero della natura profonda dell’io e della coscienza individuale, che è, scrive, “una creatura della quarta dimensione: il tempo”.

Cosa significa dunque essere umani, e cosa è, se esiste, l’anima? E il mondo stesso, si chiede Broks, non è forse un’illusione che ci costruiamo giorno per giorno?

 

“Una personale odissea nei labirinti della mente... Paul Broks si candida a essere il nuovo Oliver Sacks”.

The Times

“Un libro strano e meraviglioso, ricco allo stesso tempo di pathos e di humour, di dolore e di bellezza”.

Standpoint

“Scienza, mito, filosofia e la struggente investigazione intorno al proprio dolore... Bellissimo sia in quanto personale esplorazione dell’amore e della perdita e sia come ricerca intorno alla natura del sé”.

Sunday Times

“Broks è un Dante della psiche contemporanea che ci guida in un viaggio ricco di sorprese, conoscenza e verve”.

David George Haskell

“Un’opera che trascende ogni categorizzazione e unisce memoir, neuroscienza e metafisica”.

Charles Yu

“Gli atomi vengono riciclati. Un tempo i tuoi atomi erano quelli di altri oggetti e persone. Tu contieni atomi che prima erano gli atomi di uccelli e alberi, oceani e nuvole. Da un punto di vista statistico, è molto probabile che nel corso della tua vita ingerirai atomi che sono stati respirati da Hitler e Budda, Socrate e Newton, atomi che hanno formato il corpo e il sangue di Cristo”.

Back to Top